Novara – AlbinoLeffe 1-0 (0-0)
NOVARA (4-3-2-1): Marchegiani; Barbieri, Sbraga, Pogliano, Cagnano; Bianchi, Fonseca (15′ st Buzzegoli), Schiavi (25′ st Collodel); Peralta (15′ st Gonzalez), Piscitella (32′ st Nardi); Bortolussi. A disp.: Marricchi, Ferrara, Tartaglia, Visconti, Capanni, Bellich, Pinzauti, Cassandro. All.: Banchieri.
ALBINOLEFFE (3-5-2): Savini; Gusu, Gavazzi, Canestrelli; Galeandro (22′ st Ravasio), Gelli (31′ st Petrungaro), Genevier, Giorgione, Ruffini; Kouko (22′ st Gonzi), Cori (36′ st Sibilli). A disp.: Abagnale, Rasi, Quaini, Mondonico, Nichetti, Bertani, Cortinovis, Mandelli. All.: Zaffaroni.
Arbitro: Arace di Lugo di Romagna (Micalizzi di Palermo, Licari di Marsala).
RETE: 19′ st Barbieri (N).
Note: ammoniti Cori, Kouko, Genevier e Canestrelli. Corner 7-4, recupero 0′ e 4′.

Novara – Secondo ko dell’AlbinoLeffe (sempre a 9 punti, 7 giornate) in campionato, nella stessa Regione della prima. Dopo Vercelli, Piemonte fatale ai colori blucelesti anche a Novara, dov’è stato decisivo il diciassettenne Barbieri, lesto a insaccare di testa a tiro del ventesimo della ripresa al culmine di uno schema da punizione partito da destra con Buzzegoli e rifinito da Piscitella dalla parte opposta. In avvio buone cose dai seriani in kit rosso-giallo, con Kouko (5′) a centrare la palla su sponda di Cori (Marchegiani esce) e quindi ad appoggiare all’indietro per il tiro a giro impreciso (16′) di Gelli. Al 26′ Savini si supera alzando sopra la traversa la staffilata da fuori di Cagnano; alla mezzora Bortolussi telefona al portiere ospite il pallone piovutogli dall’out destro, mentre verso l’intervallo le occasioni per Ruffini (43′) e Peralta (45′) soffrono anch’esse di mira. Nella ripresa ci provano Gelli (alto) in assolo dalla trequarti (4′), Piscitella (9′, centrale) dalla lunga e Giorgione (11′) dal limite a pelo d’erba (a lato), prima dell’ascensore vincente del 2002 locale. La squadra di Zaffaroni meriterebbe il pareggio, ma non è proprio giornata: Ravasio (39′) calcia fuori da posizione favorevole dopo il rimpallo difensivo sul tentativo di Giorgione, Sibilli si fa stoppare in corner, Gavazzi si vede annullare per un presunto fallo (40′) il cabezazo del possibile 1-1 dal tiro dalla bandierina (di Genevier) susseguente, Gusu (46′) e Petrungaro (49′) dalla destra alzano troppo il mirino. La prossima è a Gorgonzola contro il Siena domenica 6 ottobre alle 15. Le toscane portano bene: battute, infatti, la Pistoiese alla prima e l’Arezzo due turni fa, sempre in trasferta, con divisione della posta alla voce Pianese. Non c’è due senza tre? Serve sbloccarsi in quota bottini pieni anche tra le mura amiche.