Fabrizio Carcano

L’Atalanta si avvicina a Diego Laxalt. Anche se per il momento non c’è ancora una vera trattativa con il giocatore e il suo entourage.
La vera novità delle ultime è che il Milan ed il procuratore dell’esterno uruguaiano hanno condiviso, e annunciato, la decisione di separarsi.
Laxalt lascerà in settimana la maglia rossonera, a questo punto anche con una soluzione diversa dalla cessione auspicata per esigenze di bilancio dal club rossonero. Che adesso ha avallato l’idea del prestito con successivo riscatto del giocatore.
Per cui da oggi si apre la caccia al 26enne laterale ex genoano.
Sui cui si sta muovendo anche la Fiorentina, che cerca un esterno sinistro, anche se il giocatore ha già fatto sapere di preferite l’Atalanta.
Per due ovvie ragioni: Laxalt (nella foto tratta da Pianeta Milan.com) a Bergamo giocherebbe per la prima volta in Champions e soprattutto ritroverebbe Gian Piero Gasperini, che lo ha fatto esplodere quattro anni fa al Genoa e potrebbe rilanciarlo sui livelli delle scorse stagioni.
Tra domani e giovedì toccherà all’amministratore delegato nerazzurro Luca Percassi provare a stringere la trattativa con l’agente Ariel Krasouski e con la dirigenza rossonera.
L’obiettivo è chiaro: prendere il giocatore in prestito, con un riscatto non obbligatorio tra un anno.
Un affare simile a quello realizzato un anno fa con il Chelsea per Mario Pasalic arrivato con un prestito oneroso da appena un milione. E anche allora curiosamente il giocatore croato sembrava vicino alla Fiorentina che ora vorrebbe Laxalt.
Tra Dea e Viola si profila un nuovo duello di mercato.

 

Calciomercato Milan – Ag. Laxalt: “Ci sono offerte, andrà via in prestito”