Ripartire subito dal campionato, che negli ultimi periodi ha regalato soddisfazioni e che vede ormai la squadra bergamasca essere una realtà consolidata della Serie A. E la partita è di quelle che fanno venire l’acquolina in bocca.
Atalanta Fiorentina, domenica 22 settembre alle ore 18, un match che si preannuncia altamente spettacolare anche in virtù della natura di entrambe le squadre, che è quella di giocare sempre all’attacco. Fattore che le porta a realizzare tanti gol e, talvolta, a prenderne qualcuno di troppo.
Per la squadra allenata da Gasperini la parola d’ordine sarà ripartire lasciandosi alle spalle la trasferta da incubo in Champions League sul campo della Dinamo Zagabria. L’esordio dei bergamaschi nella competizione europea più importante non è stato di quelli che passeranno alla storia: 4 a 0, sconfitta netta.
Si temeva l’approccio dell’Atalanta ad una competizione così importante, una di quelle kermesse nella quale, come si dice sempre, conta anche l’esperienza maturata, il curriculum. E per l’Atalanta era un esordio assoluto nel calcio europeo che conta. Una batosta che va contro anche quelle che erano state le quote di alcuni bookmakers, che vedevano la Dea favorita per il secondo posto del girone alle spalle del Manchester City, preventivato ovviamente come vincitore.

Il prossimo incontro dell’Atalanta sarà contro lo Shaktar Donetsk ed i bookmakers che si occupano di scommesse sulla Champions League danno la nostra squadra come favorita a 2.15 contro una quota di 3.25 per lo Shaktar.
Il match interno contro la Fiorentina è l’occasione per ripartire davanti al proprio pubblico, lasciando momentaneamente da parte il discorso Champions League.
Spesso, in passato, l’Atalanta si è distinta per aver disputato grandi partite dopo una caduta fragorosa; in sostanza ha mostrato una capacità di reagire non da poco. La speranza è che sia così anche in questa occasione, sempre facendo i conti con la Fiorentina, che dopo 3 giornate ha soltanto 1 punto in classifica e che ha quindi un bisogno evidente di punti.
Di contro i nerazzurri sono reduci da due vittorie ed una sconfitta, quella rocambolesca in casa contro il Torino. La parola d’ordine è ripartire, per lasciarsi alle spalle la scoppola di Zagabria e per tornare a splendere in Italia, come per tutta la scorsa stagione. La squadra, rientrata a Bergamo, è tornata subito al lavoro agli ordini di Gasperini per farsi trovare al meglio in occasione dell’appuntamento di domenica pomeriggio.
Sarà importante anche il supporto del pubblico bergamasco, sempre ricordando che per questo inizio di stagione l’Atalanta si trova senza stadio, in attesa della conclusione dei lavori del nuovo Atleti Azzurri. Domenica quindi, si gioca a Parma presso lo stadio Tardini.