L’Atalanta vola per il terzo anno consecutivo in Champions League. Un verdetto stabilito oggi sul campo di Marassi grazie alla vittoria al cardiopalma contro il Genoa di Davide Ballardini. I nerazzurri hanno dominato il primo tempo, annichilendo i rossoblu che sono rimasti letteralmente in balia degli schemi di Gasperini ad inizio gara. Nel secondo tempo però, vuoi per i tanti cambi e arrangiamenti di formazione, il Genoa è riuscito ad approfittare degli errori della Dea e a metterle paura segnando ben tre reti. Sul web si stappano bottiglie virtualmente e si brinda tutti insieme al grandissimo risultato ottenuto ancora una volta con diligenza, coraggio, tecnica e tanto tanto cuore. Sentimenti che rispecchiano appieno l’animo dei bergamaschi che in un anno grandioso, sotto il punto di vista dei risultati sportivi, hanno dovuto gioire da casa per colpa della pandemia. Inutile dire che anche oggi i giocatori atalantini abbiano superato statistiche su statistiche. Come sottolineano tanti sui social i dati raccontano di una squadra straordinaria sotto ogni punto di vista. Ruslan Malinovskyi è ad oggi il giocatore più in forma del campionato con 6 gol a referto e 9 assist nelle ultime 10 gare di campionato. Duván Zapata è titanico e spietato e firma il suo gol numero 56 con la maglia atalantina. Robin Gosens è il miglior esterno del campionato. Per lui anche oggi un gol che lo porta a quota 11 reti stagionali. Ma tralasciando marcature e assist quest’oggi abbiamo assistito ad una prestazione magistrale di Marten de Roon. Un leader silenzioso, il mastino del centrocampo, l’uomo dai quattro polmoni. Tutte le pagine sportive nazionali, europee e mondiali elogiano la società di Antonio Percassi sui social network. Una qualificazione alla più importante competizione calcistica mondiale conquistata ancora una volta sotto la sapiente guida di mister Gasperini, eccezionale e in grado di migliorarsi personalmente stagione dopo stagione. Un traguardo raggiunto grazie ad una straordinaria programmazione ad opera della società e di tutte le sue componenti. Il web e i tifosi che gioiscono da casa hanno solo una parola da dire ai loro eroi: grazie. Ora ci sarà la finale di Coppa Italia e ci auguriamo che tutta Bergamo possa ancora una volta esultare e regalarsi una notte dalle grandi emozioni.

Mattia Maraglio