Niente rivincita della Coppa Italia tra atalantini e lo juventino per eccellenza dell’ultimo ciclo. L’ha messa Hazard, quell’altro, il fratellino. E Cristiano Ronaldo è out da Euro 2020 col suo Portogallo. Non Eden, fantasista del Real Madrid già avversario dell’Atalanta agli ottavi di Champions League schierato nell’occasione in linea con Kevin De Bruyne del City, bensì Thorgan, bravo a tagliare nel gioco da quinto a quinto con Meunier, dopo 42 giri di lancetta nell’ottavo di finale sivigliano col Belgio vittorioso, per scagliare il fendente a mezz’altezza dal limite alla sinistra di un Rui Patricio vanamente proteso in tuffo.

I nerazzurri Matteo Pessina e Rafael Toloi, anche se solo il primo ha la chance verosimile di mettere il piede in campo, forse dall’inizio vista la capacità di essere decisivo mostrata da titolare col Galles nella fase a gironi per poi ripetersi sabato sera a Londra col secondo gol nel 2-1 all’Austria ai supplementari, venerdì 2 luglio a Monaco di Baviera (ore 21) se la vedranno dunque coi Diavoli Rossi di un Romelu Lukaku comunque apparso in calo (solo una conclusione alta di poco a tiro del ventesimo della ripresa e un paio di contropiedi). CR7 s’è visto parare una punizione da Courtois al 24′ del primo tempo, Raphael Guerrero respingere dal palo il possibile pari al 39′ del secondo.