Su azione, grazie all’assist di Junior Moraes, brasiliano naturalizzato che in Champions all’inizio del mese aveva pareggiato per lo Shakhtar il vantaggio di Zapata. E su punizione diretta, centrando l’angolo lontano a scendere praticamente dal vertice destro. Il mancino Ruslan Malinovskyi è stata la vedette dell’Atalanta nel venerdì sera delle qualificazioni a Euro 2020.

Ai minuti 29 e 58 i suoi gol, che si aggiungono a quello della staffa nell’andata dell’Ucraina in Lituania il 7 settembre (3-0). La doppietta del nerazzurro a Kharkiv lascia la squadra di Shevchenko in vetta al gruppo B (16) davanti al Portogallo di Cristiano Ronaldo (11, 3-0 al Lussemburgo), che ha una partita in meno e lunedì verrà ospitato a Kiev. Niente da fare, invece, per l’Albania di Edy Reja e Berat Djimsiti (giallo all’86’), sconfitta a Istanbul-Besiktas dal gol di Tosun al novantesimo nel gruppo H, dov’è stata doppiata in classifica dalla Turchia (18 punti, come la Francia) e lunedì volerà a Chisinau a casa della Moldavia.

Oggi, intanto, derby tra Simon Kjaer e Remo Freuler in Danimarca-Svizzera, per il girone D, alle 18 a Copenaghen: martedì 15 nordici ad Aalborg (alle 19) contro il Lussemburgo, ma è un’amichevole, mentre i rossocrociati attendono l’Irlanda a Ginevra (20.45). Pierluigi Gollini stasera difende i colori azzurri (J) a Roma contro la Grecia (martedì prossimo in Liechtenstein, Vaduz, sempre 20.45); il duo della Colombia Luis Muriel e Duvan Zapata affronta (18) il Cile ad Alicante e martedì (21) saranno contro l’Algeria a Villeneuve-d’Ascq (casa del Lille).