Poi dice che uno è scettico, che non crede più a niente, che non ha fiducia nelle istituzioni e via elencando! Ma cosa devo pensare! Ieri ho visto il video di un furgone nero e bianco con immagini di uccelli arrivare allo Spallanzani, in pompa magna, medici e autorità tutte lì ad accoglierlo, cerimonia ‘apertura dello sportello e, meraviglia e gioia, una scatola bianca in un furgone vuoto, con una maniglia, raccolta religiosamente e portata dentro. Applausi. (Roma, l’applauso all’arrivo del vaccino anti-Covid allo Spallanzani (ilmessaggero.it))
Oggi leggo su repubblica:” La speranza sta in due scatoloni bianchi presi in consegna dai medici dello Spallanzani alle 11.20 di ieri quando il piccolo furgone nero partito la vigilia di Natale dalla fabbrica Pfizer in Belgio – staffetta di motociclisti e scorta dei carabinieri – ha varcato l’ingresso laterale accolto dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri e dal direttore sanitario Francesco Vaia tra gli applausi di un piccolo gruppo di emozionati camici bianchi.” (Coronavirus, l’Italia entra nell’era del vaccino. Nelle città con 5 aerei e 60 camion (msn.com)). Il furgone diventa nero gli scatoloni due, diversi, senza manici, però parte dal Belgio e arriva direttamente allo Spallanzani. E poi ne ho visto un terzo con 6 scatoloni! Bah, comunque, 9750 dosi. Per 4875 persone. Siamo 60 milioni….
Non posso evitare di chiedermi: ma, quel furgoncino, nero o bianco che fosse, ma non poteva essere almeno pieno!? Sembra che ce hanno concessa una scatola, o due, giusto per fare il teatrino e condire via la plebe, ma, santa pazienza! cosa devo pensare!? I belgi han mandato un furgoncino del cavolo (per una scatoletta o due.) e noi ci apprestiamo a distribuirlo per tutto il paese (9750 dosi) con un dispiego di mezzi da effetti speciali:” …cinque aerei, 60 mezzi dell’esercito, 250 i militari impegnati nel piano di trasporto e distribuzione dei vaccini seguito personalmente dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini in modo da consentire a tutte le regioni di poter partire in simultanea con le vaccinazioni. Quattro camion hanno portato le fiale in Campania, Abruzzo, Molise, Umbria, uniche regioni con destinazioni a meno di 300 chilometri da Roma, le altre dosi sono arrivate a destinazione con cinque aerei militari partiti da Pratica di Mare: uno per Sardegna e Sicilia, uno per Milano e Verona, un terzo per Firenze-Bologna-Ancona, quindi un volo per Lamezia Terme e un quinto per Bari e la Basilicata. Catena del freddo ovviamente garantita e dosi custodite per tutta la notte in strutture militari individuate vicino agli ospedali prima della consegna di stamattina.” WOW!!! Siamo forti. No. Siamo poderosi. Sembriamo l’America. Ora visto che siamo 60 milioni e che a botte di 9750 dosi ci vorranno 12300 furgoncini e 12300 teatrini con poderoso dispiego di mezzi mi chiedo: quanto si suppone che ci vorrà per vaccinare tutti? A naso anni, ma supponiamo che ci mandino un furgoncino al giorno, e torno a chiedermi perché non pieno, ci vorranno 33 anni per ricevere tutte le dosi necessarie!! Con dei costi pazzeschi. Non può essere che sia così, ovviamente, ma come sarà? Tremo al pensiero.