Dopo un avvio di stagione a dir poco tribolato, con l’eliminazione dall’Europa League a seguito della maledetta doppia sfida con i danesi del Copenaghen, la Dea ha vissuto dei mesi difficili in cui è sembrata una lontana parente della squadra che aveva incantato e vinto nelle passate stagioni. Vuoi per alcuni episodi sfortunati, vuoi per alcune brutte prestazioni, l’Atalanta si è trovata improvvisamente invischiata nelle lotta per non retrocedere. La squadra di Gasperini si è così trovata ad un bivio: invertire la rotta immediatamente, badando al sodo senza esprimere un calcio avvincente, o compromettere irreversibilmente la propria stagione.

La svolta

Si sa che è nei momenti di maggiore difficoltà che si misura la forza e la coesione di un gruppo e così è stato anche per la squadra del mister Gasperini: complice anche un finalmente ritrovato Ilicic, a partire dalla sonora vittoria per 5 a 1 ottenuta in trasferta a Verona contro il Chievo, l’Atalanta ha cambiato marcia ed ha collezionato tre vittorie di fila, portandosi a soli 3 punti dalla zona Europa. Dando uno sguardo alle quote per la serie A di Betfair, se da un lato la lotta scudetto sembra essere riservata principalmente a Juventus, Inter e Napoli, quella per l’accesso alle coppe europee è più avvincente che mai con Fiorentina, Lazio, Torino, Sassuolo, Roma e Milan che si danno battaglia senza esclusione di colpi. In un simile scenario, ovviamente, dopo i recenti risultati si inserisce anche la Dea che ha finalmente dimostrato di essere ancora una squadra di assoluto valore. Un cambio di rotta tanto repentino quanto necessario perché, in un campionato strano ed apparentemente equilibrato come quello di serie A, da un momento le dinamiche e l’inerzia possono subire una piega imprevista, fattore che, in passato, ha fatto le fortune di una determinata squadra.

Le ambizioni stagionali
Il campionato dell’Atalanta, per le vicende che hanno caratterizzato i primi mesi della stagione, sarà sicuramente particolare, ma ciò non toglie che la squadra di Gasperini possa regalare nuove gioie ai tifosi atalantini. Nonostante, infatti, la rosa dei bergamaschi sia stata fortemente rivoluzionata dal mercato estivo, i nuovi arrivi o, per meglio dire i nuovi titolari, stanno finalmente dimostrando di essere all’altezza dei propri predecessori. Stiamo parlando soprattutto del giovane e talentuosissimo difensore Mancini che si sta riscoprendo goleador, di Gosens che sembra essere sempre più convincente sulla fascia sinistra e di Palomino che, pur essendo alla sua seconda stagione con la maglia dell’Atalanta, ha dimostrato di essere uno dei leader di questa squadra. Nonostante il Papu Gomez litighi ancora con il goal, le recenti uscite hanno dimostrato che gli uomini di qualità non mancano e soprattutto due giocatori, ad oggi, hanno dato l’impressione di poter determinare le sorti dei nerazzurri: stiamo parlando di Duvan Zapata, autore del goal vittoria nella partita in casa del Bologna, e di Josip Ilicic che, dopo i gravi problemi di salute di inizio stagione, sembra aver ritrovato la forma migliore.
L’impressione è che la vera stagione dell’Atalanta sia appena iniziata e la sensazione dei tifosi è che, dopo un avvio complicato, l’obiettivo europeo non sia per nulla irraggiungibile.