Muriel talismano. Quando Gasperini lo schiera titolare la Dea non perde mai. E allora perché non lo schieri mai mister? Si chiedono gli amici di Che fatica la vita da bomber che ci ricordano come il colombiano abbia segnato con Torino, Cagliari e Crotone. Da quando è arrivato all’Atalanta infatti il Lucho, così viene soprannominato all’interno dello spogliatoio Muriel, ha una media realizzativa altissima rispetto ai minuti giocati. Due gol che valgono i tre punti finali quelli di oggi e che portano i nerazzurri a quota 12 punti in classifica. Sorridono anche i fantallenatori che hanno schierato Luisito titolare credendo nella sua straordinaria capacità di bucare la porta sempre e comunque quando viene chiamato in causa. Il web e i social quest’oggi sono tutti per lui e per le sue esultanze mentre balla, divenute ormai virali e capaci di trascinarti per l’allegria che questo giocatore è in grado di trasmettere. Unica nota negativa di giornata i numerosi infortuni. Tanti i commenti che esprimono preoccupazione in vista della leggendaria sfida contro i campioni di Inghilterra del Liverpool di martedì sera in Champions League. Gosens, de Roon, Hateboer, Romero e probabilmente Toloi hanno problemi muscolari da smaltire, nella speranza che riescano a recuperare al meglio e in breve tempo per la sfida di coppa infrasettimanale.

Mattia Maraglio