“Signora vicina, scusa, dopo la quarantena mi può ridare la palla?”. Firmato Papu Gomez, che nella sitcom infinita ripresa dal telefonino riguardante il suo menage quotidiano in famiglia sfotte le qualità balistiche della moglie Linda, capace di tramutare un cross al bacio del figlio più grande Bautista in un assist alla proprietà altrui. Ma in casa Atalanta il lockdown comincia a scoprire più d’un nervo, rintracciabile non appena si gratta sotto lo strato di ironia.

Vedi Marten de Roon e il suo post, ovviamente sempre su Instagram, una sorta di surrogato della vita reale ai tempi del Coronavirus: “Fatemi le vostre domande. Risponderò qualche volta nei prossimi giorni, settimane o mesi”. Con l’avvertenza: “Quelle noiose saranno ignorate”. Non sia mai che i calciatori abbiano tutta questa fretta di ritornare in campo: ce lo diranno la scienza e il governo, che nel frattempo non molla sugli arresti domiciliari imposti a tutti salvo le solite eccezioni. Ma il tedio comincia a regnare sovrano…
https://www.instagram.com/p/B-xAf6cCUOl/?utm_source=ig_web_copy_link