Atalanta U23- Padova: 0-1

 Atalanta Under 23: Vismara 6, Palestra 6,5, Gyabuaa 6,5 (37’ st Sidibe sv), Italeng 5,5 (1’ st De Nipoti 6), Varnier 6,5, Ghislandi 6, Solcia 6,5 (37’ st Berto sv), Di Serio 6, Ceresoli 5,5 (1’ st Capone 6,5), Cortinovis 6, Mallamo 5,5 (1’ st Awua 6,5). A disposizione: Gelmi, Avogadri, Muhameti, Regonesi, Falleni, Chiwisa. Allenatore: Francesco Modesto.

Padova: Donnarumma 7, Delli Carri 6,5, Belli 6, Varas Marcillo 7 (42’ st Dezisv), Fusi 6 (22’ st Bianchi sv), Radrezza 6,5, Crescenzi 6, Villa 6 (28’ st Favale sv), Capelli 6 (22’ st Kirwan sv), Bortolussi 6,5 (28’ st Palombi sv), Liguori 6. A disposizione: Mangiaracina Lopez, Zanellati, Perrotta, Granata, Calabrese, Toldo. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone.
Assistenti: Giovanni Dell’Orco (sez. Policoro) e Diego Peloso (sez. Nichelino).
Quarto ufficiale: Matteo Moncalvo (sez. Collegno).

 Reti: al 29’ pt Varas (P).

Note. Ammonizioni: Mallamo, Solcia, Ceresoli (A), Crescenzi, belli (P). Espulsioni: al 46’ st Di Serio per doppia ammonizione. Spettatori: 306 per un incasso di 1540. Terreno di gioco in buone condizioni. Calci d’angolo: 3 a 2 per Padova. Recupero: 1’+ 5’.

Caravaggio. Il Padova batte per 1 a 0 l’Atalanta under 23 grazie ad un gol di Varas attorno alla mezz’ora del primo tempo. Risultato bugiardo per quanto si è visto in campo con i neroazzurri che hanno avuto almeno tre opportunità di segnare ma un grande Donnarumma ed un paio di salvataggi dei vari difensori condannano i neroazzurri alla sconfitta. I patavini invece sono stati molto bravi a sfruttare l’unica opportunità avuta e guadagnare l’intera posta in palio. Per la cronaca fra i neroazzurri oggi erano assenti sei giocatori, Bonfanti, Mendicino, Del Lungo, Colombo, Manzoni e Cissè convocati da mister gasperini per la sfida al Gewiss fra l’Atalanta ed il Milan.

La cronaca. Primo tempo. Al 1’ partono subito in attacco gli ospiti. Liguori entra in area di rigore bergamasca e lascia partire un destro che Vismara blocca a terra. Al 2’ i neroazzurri cercano immediatamente la replica con  Di Serio ma il suo destro dal limite viene parato facilmente da Donnarumma. Al 7’ angolo di Radrezza. La palla arriva al centro dell’area di rigore e, dopo un batti e ribatti, la difesa bergamasca libera. Al 19’ Solcia mette in mezzo una palla perfetta per Italeng ma, il suo colpo di testa da posizione favorevole, finisce fuori. Al 29’ arriva il vantaggio per i patavini. Un calcio di punizione dalla tre quarti battuta da Radrezza libera Varas in area di rigore. Il suo destro ad incrociare, dal vertice dell’area piccola, si infila nell’angolino opposto. Al 40’ punizione, dal lato corto dell’area di rigore, di Radrezza con Vismara che non si fa sorprendere e blocca con sicurezza. Al 43’ Palestra allunga sulla fascia destra e mette in mezzo una palla che finisce fuori.

Secondo tempo. Al 6’ è palestra ad attaccare l’area di rigore ospite ma il suo destro da fuori. Finisce fra le braccia di Donnarumma. Al 19’ Donnarumma sfoggia una parata magistrale per bloccare la deviazione da pochi passi di Capone. Sulla respinta arriva Palestra ma il suo colpo di testa finisce alto. Al 21’ Fusi ruba palla a centrocampo e fugge lungo l’out di destra. Arrivato sul fondo mette in mezzo per Bortolussi. La deviazione dell’attaccante patavino finisce fra le mani di un attento Vismara. Al 38’ occasionissima per i neroazzurri. Capone conclude da pochi passi. Donnarumma smorza la traiettoria della sfera ma è Delli Carri a salvare sulla linea di porta.

Giovanni Spiranelli